#HoLettoCose – Dinosauri (Giorgio Specioso – Baldini&Castoldi, 2015)


#HoLettoCose – Dinosauri (Giorgio Specioso – Baldini&Castoldi, 2015)

Dinosauri1 (1)Che libro è Dinosauri di Giorgio Specioso?

Un libro strano, senza dubbio. Ma ben scritto. Comincio a leggerlo a sera inoltrata, incuriosito e come sempre per me, ormai vige una sola regola. Soffrendo di cefalea ogni giorno – e lo sanno tutti, segno che la guarigione è utopica – leggendo, il mio mal di testa aumenta inevitabilmente, ragion per cui l’equazione è semplice: la lettura deve valere il prezzo del dolore.

E questo libro supera alla grande l’esame.

Ho scelto di parlare di questo libro per la quinta puntata di #HoLettoCose, la rubrica libri scanzonata, non richiesta ed emotiva.

Dinosauri parla delle relazioni umane, delle dinamiche di coppia, delle micro-guerre per scalare le gerarchie di potere negli uffici, è una storia di fantascienza, un romanzo distopico e insieme, un libro ironico. Tutto questo racchiuso in 224 pagine che filano via veloci (edite da Baldini&Castoldi).

 

All’inizio del libro, l’autore – l’esordiente Giorgio Specioso – ci mette subito sulle tracce di Beniamino Bosco, dirigente aziendale che ambisce a diventare Coordinatore Aziendale; la concorrenza non solo è spietata ma anche totalmente scorretta, spietatamente orientata al ricatto sessuale con la benedizione del Presidente K.

«Nel parcheggio sotterraneo si va per scopare»

«Non per parcheggiare?»

«Non fare l’ingenuo».

Le guerre intestine, le ripicche e le vendette per scalare la piramide del potere si scontrano con la vita fuori dall’ufficio, la vita che non c’è, quella in famiglia, a contatto con la moglie infelice,

Giorgio Specioso

Giorgio Specioso

Giorgia e un figlio silenzioso e problematico, Raniero. La vera forza del libro è la sommatoria dei diversi piani narrativi, difatti su tutto incombe un serio pericolo: l’arrivo dei predatori preistorici, i dinosauri che vogliono riprendersi la terra. E sono molto incazzati.

Sono arrivati nel nostro tempo mediante misteriosi Grandi Eventi Nebbiosi che hanno aperto varchi temporali, il primo sugli anni ’70 portandosi dietro solo cianfrusaglie ma il secondo ha riaperto la finestra sul Mesozoico, condannando l’umanità.

E così mentre Beniamino, la dottoressa P. e i dottori R. ed S. sono in aperta competizione per la carriera – fra malattie veneree e vendette stile Padrino – e la relazione matrimoniale del protagonista con Giorgia è in grande crisi – portando in scena Silvano e la sua terapia di coppia senza medicine, orientata verso la “rinascita” – ci sono uomini che diventano eroi, I Volontari del Mesozoico: mollano le proprie vite, vanno in battaglia contro i dinosauri e lontano dagli occhi del lettore, muoiono.

Raniero parla poco ma ad un certo punto chiarisce che fosse per lui anche il padre dovrebbe essere un eroe. Beniamino però, non ci pensa nemmeno.

Che diavolo è questa nebbia che porta con se i dinosauri? Perché proprio la nebbia? Nessuno in pagina se lo chiede e con dialoghi brillanti e ironici, i protagonisti vivono le proprie vite, rimuovendo tutto. E proprio questa mancanza di risposte che trascina l’azione di Beniamino cercando la salvezza per se e i suoi cari, è una delle cose che mi ha colpito di più. Ho terminato di leggere il libro a tarda notte. E ne valeva la pena.

 «Adesso la numerazione non è più progressiva ma gerarchica»

«L’adulazione è una qualità che apprezzo».

«E’ ora di accettare che presto animali da cinquanta tonnellate entreranno nelle nostre case».

p.s. Leggetelo. E se ne avete voglia, mi trovate su FaceBook o sul progetto @Stoleggendo

Informazioni su Francesco Musolino

Francesco Musolino, giornalista siciliano, classe '81. Scrive di libri e cultura su diverse testate nazionali. Ha ideato il progetto lettura noprofit @Stoleggendo su Twitter.

Pubblicato il 2015/03/05, in #HoLettoCose con tag , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. lamodavaalmercato

    …la tua recensione mi ha incuriosita molto, lo leggerò!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: